PIG 2020

Oltre la tradizione

cosa: Pig è l’evento che vuole unire un rituale ancestrale all’avanguardia della cucina creativa per dare un nuovo palcoscenico alle tradizioni della Calabria più vera.

Pig, ovvero del porco calabro non si butta niente” affiderà a due macellai il compito di rinnovare il rito antico perpetuando la tradizione, mentre ciascuno degli otto cuochi chiamati a raccolta sceglierà un taglio dell’animale per mettere a punto il proprio piatto.

dove: Villa Rossi loc Calabretto, 1 Santa Cristina D’Aspromonte (Rc)

 quando: 12 gennaio 2020, ore 13.00

 

SOLD OUT

 

“A caddara”

Come da tradizione, la cottura avviene in un grande paiolo di rame alimentato da legna di ulivo che prende il nome di “Caddara” dove avviene la cottura di alcune parti di maiale nella sugna dello stesso animale in maniera molto lenta. “I frittuli”.

Affideremo questo compito a due importantissime macellerie di zona.

“Gambone”  “Costine”  “Muso”  “Zampe”  “Lingua”  “Rognone”  “Pancia” “Cotenna”  “Orecchie”

Gli chef invitati avranno l’opportunità di prelevare le parti desiderate ed elaborare in totalè libertà il loro piatto creativo con l’utilizzo delle tecniche preferite ed attingendo ad una “palette” di ortaggi o materie prime, attingendo al paniere stagionale.
Ai macellai spetterà il compito di cuocere lentamente all’interno di un paiolo di rame alimentato a carbone alcune parti del maiale nella sua stessa sugna, come si faceva una volta . Le cantine presenti saranno  Sergio Arcuri, Cataldo Calabretta, Cantine Viola  fra le più interessanti dell’intero panorama enoico calabrese.

La tradizione ha sempre voluto che in contemporanea fosse presente una griglia per cuocere i fegati nella rete e le salsicce tradizionali.

“ Kamado Grill area”

Sarà perciò presente un’ area dedicata ad una batteria di “Green Egg” Kamado alimentati con il migliore carbone disponibile attraverso i quali espandere la propria creatività .

Gli chef avranno a disposizione postazioni Libero line Electrolux o Induzioni, roner, tavoli di lavoro e gli strumenti necessari al confezionamento live delle proprie proposte.

Gli ospiti che saranno circa 200 tra giornalisti ed appassionati, seguiranno un percorso tra 8-9 postazioni con i rispettivi Chef.

Gli chef

Rito primitivo e hardcore al quale parteciperanno non solo i protagonisti della nouvelle vague calabrese come Luca Abruzzino, Antonio Biafora, il pasticciere Rocco Scutellà (Maestro AMPI) e lo stesso Nino Rossi. Ma anche cuochi in arrivo dal resto d’Italia e d’Europa come Caterina Ceraudo di Dattilo (Strongoli),  Giacomo Sacchetto di La Cru (Verona),  Riccardo Sculli di Gambero Rosso Marina Gioiosa Ionica, di Roberto Petza S’apposentu Siddi (Cagliari).

Vi invitiamo il 12 gennaio 2020 ore 13.00 presso:

Villa Rossi loc. Calabretto, 1
Santa Cristina D’Aspromonte (Rc)

Grazie
Nino Rossi

SOLD OUT

ILLYlogoElectrolux-logoLogo-Calabretta-Vettorialelogo-sergio-arcurilogo-skoda

Con il patrocinio di

© 2019 PIG CALABRIA